Le App per tracciare l’allenamento sul tapis roulant

Una vita sana passa attraverso una corretta ed equilibrata alimentazione, e soprattutto con un’attività costante da svolgere preferibilmente all’aria aperta.

Non serve un allenamento estremo basta anche una semplice camminata a passo sostenuto per almeno trenta minuti, per assicurare al corpo il benessere di cui ha bisogno.

Se nella stagione invernale non potete allenarvi all’aperto e non avete voglia di chiudervi in una palestra, la soluzione ideale è quella di acquistare un tapis roulant,.

In commercio sono disponibili diversi modelli a seconda del vostro livello e della vostra preparazione.

Perché scegliere un tapis roulant?

Il tapis roulant è il miglior attrezzo per l’allenamento cardiovascolare, potete iniziare con la semplice camminata per bruciare calorie e grassi, per poter poi proseguire con un aumento della velocità per simulare una corsa all’aperto.
Scopri i prodotti migliori su www.tapisroulantelettrico.org/migliori-tapis-roulant

Noterete i benefici in tutto il corpo, in particolare si tonificano i muscoli delle gambe, dei glutei e delle cosce, tornando in perfetta forma.

Cosa molto importante è la riduzione della probabilità di causarvi lesioni dovute a cadute accidentali e soprattutto vi aiuta a conservare la concentrazione sullo sforzo che state facendo.

Ma che allenamento devo seguire?

Se però preferite avere un trainer personale che vi guidi con un piano di attività su misura, niente paura in rete ci sono numerose App che vi guideranno passo passo nel vostro allenamento.

Certo correre in una stanza non è certo stimolante anche se siete davanti al televisore che trasmette un programma davvero interessante o se ascoltate la vostra musica preferita!

Ma utilizzando Virtual Roads è tutta un’altra cosa, avrete l’impressione di correre in posti magnifici, con scenari unici, come Central Park o il Grand Canyon, sarà un’esperienza entusiasmante, che vi motiverà e renderà gli allenamenti più divertenti.

Non solo se l’itinerario scelto non soddisfa i vostri gusti, potete sempre crearne uno personalizzato, che registra tutti i progressi fatti e addirittura vi notifica sullo smartphone il vostro appuntamento giornaliero, qualora ve ne fossi dimenticati.

correre da soli vi annoia?

Non amate la solitudine perché vi deprime e non vi da lo stimolo giusto per allenarvi?

Oggi con Run Social correrete in compagnia, potrete mettervi alla prova e sfidare i vostri rivali.

In un tracciato virtuale potete correre insieme ad altri utenti, l’App è in grado di registrare la vostra velocità e memorizzare i dati per una statistica tutta personale.

Per non parlare di Runkeeper, una delle app preferite dagli sportivi a qualunque livello, può monitorare il tempo e la velocità dell’allenamento, le calorie consumate, la frequenza cardiaca.

In pratica un resoconto dettagliato di ogni allenamento con i relativi progressi o regressi, più tutta una serie di consigli per dare il massimo senza sforzarsi eccessivamente.

L’asse per stirare

Stirare è una delle faccende da fare in casa che richiede molto tempo e tanta pazienza, ogni massaia ha una tecnica tutta sua per rendere questo lavoro meno faticoso e con un risultato impeccabile.

Dove stiro?

Per rendere questa operazione meno stancante sono molto importanti gli accessori che si usano, naturalmente un buon ferro da stiro fa la maggior parte del lavoro, ma senza un adeguato appoggio si rischia di dover stare chinati in posizione scomoda per molto tempo.

In una casa ben attrezzata non può certo mancare l’asse da stiro, che rende questa operazione molto più semplice, stirare sul tavolo come facevano le nostre nonne, da come risultato un lavoro estenuante con stropicciature e formazione di nuove pieghe.

La sua forma perfettamente piana permette di distendere bene i tessuti e la parte superiore leggermente a punta permette una stiratura perfetta delle camicie.

Scegliere l’asse da stiro ideale, al contrario di ciò che si può pensare, non è cosa semplice, bisogna valutare diversi aspetti e soprattutto la qualità dei materiali che lo compongono.

Sul mercato sono disponibili diverse tipologie di assi a seconda del ferro da stiro che si ha in casa, per quello leggero va bene anche l’asse pieghevole, mentre per quello provvisto di caldaia è meglio optare per un modello più resistente in grado di sopportare il peso, per maggior informazioni o chiarimenti, si consiglia di visitare il sito www.migliorferro.com/assi-da-stiro/

Come sceglierlo

I materiali migliori sono sicuramente l’acciaio ed il legno, inattaccabili dalla ruggine e resistenti nel tempo, assicurarsi però che le dimensioni rispecchino le esigenze di stiratura e soprattutto che trovi facilmente posto in casa.

Elemento fondamentale è la perfetta stabilità dalla struttura, in pratica deve essere in grado di sopportare non solo il peso di un comune ferro da stiro, ma eventualmente anche quello dotato di caldaia.

Molti modelli sono regolabili in varie altezze in modo da trovare quella giusta in relazione alla statura di chi lo usa, per mantenere durante tutto il tempo la giusta postura, quella ideale è che il piano d’appoggio sia all’altezza del bacino.

Molto importante lo spessore dell’imbottitura per offrire un miglior appoggio e naturalmente la presenza di una fodera ignifuga per evitare disastri ai capi per il troppo calore.

Infine un asse si differenzia da una semplice base d’appoggio per la presenza di un’apposita griglia dove appoggiare il ferro nelle pause in cui non lo si utilizzi, alcuni modelli sono dotati di un pratico ripiano in basso dove appoggiare la biancheria appena stirata.